venerdì, Gennaio 21, 2022
7.7 C
Roma
spot_img
spot_img
HomeLIBRI E AUDIOLIBRIMagico Velebit, natura, storia e genti delle montagne di Croazia

Magico Velebit, natura, storia e genti delle montagne di Croazia

Magico Velebit, Natura, storie e genti delle montagne più affascinanti della Croazia, il volume di ​Chiara Schiavato Veranić

Per l’autrice, Chiara Schiavato Veranić, i monti del Velebit sono stati i “monti dietro casa”, esplorati, attraversati e assaporati piano piano nel corso di cinquant’anni. Un libro che racconta i territori carsici e li esplora attraverso le loro forti identità

“Ogniqualvolta salgo sul massiccio del Velebit, entro in uno stato d’emozione particolare, che non provo da nessun’altra parte, pur avendo girato in lungo e in largo per le isole, i monti e le pianure dei Balcani”.

Magico Velebit, Natura, storie e genti delle montagne più affascinanti della Croazia, il volume di Chiara Schiavato Veranić (Ediciclo Editore, pagine 128, Euro 14) racconta tutta la bellezza di montagne straordinarie.

Percorrendo il lungo sentiero che le attraversa, l’autrice ne illustra alcune caratteristiche e preziosità. Invisibili dal mare, i versanti interni del Velebit sono boscosi, punteggiati da praterie, di pascoli, di ambienti rupestri, di doline, di polje, di profonde cavità ipogee.

Per chi frequenta le coste dell’Adriatico orientale, sulle isole o sulla terraferma dal golfo di Fiume in giù verso la Dalmazia, l’occhio cade spesso sulla barriera montuosa brulla, parallela alla linea di costa, che si staglia tra il mare e il cielo in quel quadro naturale straordinario che questo lembo di Croazia sa offrire. Si tratta del Velebit, i monti Velibiti o le Alpi Bebie della toponomastica italiana, una delle più belle catene montuose delle Dinaridi.”

I Monti del Velebit, luoghi della memoria e di biodiversità

Si tratta di territori carsici molto aspri e severi, ricchi di flora e di fauna. Solo gli allevatori di pecore e di capre li frequentavano nei mesi più propizi. Una rete di piste e di sentieri, in parte resti di antichi percorsi pastorali e forestali, attraversa oggi tutta la catena montuosa che è dotata di rifugi e bivacchi.

Sono luoghi particolarmente evocativi e suggestivi. Io che li ho attraversati in motocicletta più volte, queste parti del Carso, silenziose e struggenti, ne rimango sempre affascinato e sorpreso, anche per quell’intreccio di culture, non sempre amiche, perché così radicate e peculiari.

Sono luoghi che vogliono sempre raccontare qualcosa in più della loro storia al viaggiatore. Anzi, oserei dire, da sussurrare, soprattutto se si percorrono le zone delle “Grandi Guerre(perché ogni guerra è una grande tragedia).

Luoghi che vogliono ammonire e ricordare. Come una moltitudine platonica, quella del Mito di Er, sembra di vedere centinaia di migliaia di anime, finalmente affratellate e pacificate, lontano dal duro mondo, sospese tra terra e cielo, a guardare sempre verso il mare. Un mare di autentica libertà.

A corredo del libro una scheda tecnica e informativa con semplici cartine che illustrano il percorso del Velebitski planinarski put (VPP) arricchita dalle note degli esperti.

L’autrice

Chiara Schiavato Veranić (1955 – 2020) è nata a Fiume (Rijeka) in Croazia. Si è laureata con una tesi in Paleontologia alla Facoltà di Scienze naturali dell’Università degli Studi di Trieste.

Responsabile dei servizi commerciali del quotidiano croato Novi list, è stata traduttrice scientifica e tecnica e ha collaborato con svariate testate specializzate e associazioni ambientalistiche italiane e croate.

Ha curato delle rubriche su La Voce del popolo, il quotidiano italiano dell’Istria e del Quarnero, raccontando con passione e competenza la ricca biodiversità croata. Per Ediciclo ha collaborato alla pubblicazione di Cherso e Lussino. Le isole della Bora (2020). Chiara ci ha lasciato alla fine del 2020.

ALTRI ARTICOLI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img
spot_img

Ultimi Articoli

spot_img